Come stabilire la priorità delle tue parole chiave

In questo articolo vedremo come dare priorità alle parole chiave e come saranno utilizzate nella nostra applicazione.

Affinché il tuo sito web sia completamente ottimizzato e si posizioni bene per varie query di ricerca, è necessario ottimizzare tutte le diverse pagine del tuo sito web per diverse parole chiave in modo che Google possa visualizzare nei suoi risultati la pagina web più rilevante per ogni query. Diciamo per esempio che hai una libreria online, allora parole chiave come "libreria online" o "compra libri online" sono buone parole chiave generali per la tua homepage. Tuttavia, se qualcuno sta cercando un libro di cucina, allora "libri di cucina" o " libri su come si cucina" sarebbe una buona parola chiave per la tua sottopagina dove offri questo prodotto. Poiché le parole chiave devono corrispondere al contenuto della pagina a cui sono assegnate. Vuoi che Google li reindirizzi alla pagina dei libri di cucina del tuo sito, non alla tua homepage o alla pagina di letteratura italiana, perché Google vorrà abbinare al meglio la query di ricerca con i migliori siti web che corrispondono alla ricerca. L'idea è naturalmente quella di ottimizzare ciascuna delle tue pagine per le parole chiave che corrispondono effettivamente al loro argomento. Questo è il motivo per cui rankingCoach ti permette di scegliere fino a 50 parole chiave e creerà dei compiti per aiutarti ad ottimizzare il tuo sito web per esse. Quando scegli le tue parole chiave, tieni a mente che dovresti selezionare solo parole chiave che rispecchiano quello che fai.

Nella lista delle parole chiave, puoi vedere che esse sono divise in “priorità alta” (dalla parola chiave numero 1 alla numero 3) e priorità bassa (dalla 4 in poi):

La tua homepage è una pagina molto importante, in quanto la maggior parte dei visitatori vedrà prima la tua homepage. La tua homepage è normalmente una panoramica generale di chi sei e di cosa è la tua azienda. A causa dell'importanza della tua homepage, le tre parole chiave in alta priorità sono automaticamente assegnate alla tua homepage nei compiti dei motori di ricerca. Poiché la tua homepage è più generale, queste tre parole chiave dovrebbero riflettere anche questo aspetto generale, il che significa che le parole chiave in priorità alta dovrebbero dare agli utenti un'idea generale di ciò che è la tua azienda.

Queste tre parole chiave andranno a finire nel titolo della tua homepage, che è visibile in blu nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca:

Cerca quindi di trovare delle parole chiave che stiano bene in una frase corta e accattivante, che magari incoraggi gli utenti a cliccarci sopra. Prendi questo esempio:

Le parole chiave sembrano buttate a caso e non formano una frase coerente. Il risultato è un titolo non molto convincente.

Questo esempio è migliore perché contiene alcune delle stesse parole chiave, il nome dell’azienda e alcuni termini di ricerca più specifici; hanno un aspetto migliore e invitano i visitatori a cliccare sul sito in questione.

Una volta che hai finito di ottimizzare la tua homepage, puoi iniziare a lavorare sul resto del tuo sito web. Le parole chiave dalla numero 4 alla 15 saranno invece le parole chiave che userai per ottimizzare le tue sottopagine. Per sapere quale pagina vuoi ottimizzare per ciascuna parola chiave, rankingCoach ti chiederà nei compiti di assegnare ciascuna delle parole chiave da te scelte ad una pagina del tuo sito web. Infatti, essendo tu l'autore del tuo sito web, conosci meglio il contenuto delle tue sottopagine e le parole chiave dovrebbero sempre corrispondere al contenuto della pagina, il che significa che puoi assegnare le parole chiave alla sottopagina che si adatta meglio. Leggi questo articolo per ulteriori suggerimenti su come assegnare le parole chiave alle sottopagine. Una volta assegnata una parola chiave a una pagina, l'applicazione genererà nuovi compiti per spiegare dove integrare la parola chiave nel contenuto in modo che la pagina sia ottimizzata. Potrai sempre modificare le parole chiave e a quali pagine sono assegnate cliccando sulla sezione “Generale” e poi su “Sottopagine” (a sinistra nell’app).

Assicurati che tutte le tue parole chiave abbiano un volume di ricerca superiore a 0. Il volume di ricerca è la quantità di ricerche nell'ultimo mese su Google. Quando hai un volume di ricerca di 0, significa che nessuno ha cercato con questa parola chiave in Google. Il tuo sito web non può essere abbinato a ricerche che non esistono, il che significa che le parole chiave con un volume di ricerca di 0 non ti aiuteranno nell'ottimizzazione del tuo sito web.

Inoltre, assicurati che le tue parole chiave non siano troppo generiche. Diciamo che sei un "tecnico" a New York. Si potrebbe pensare che la parola chiave "tecnico" sarebbe una buona parola chiave, tuttavia, l'ottimizzazione per questo tipo di parola chiave è troppo generale. Nella maggior parte dei casi otterrai risultati sulla sua definizione e sui dati di wikipedia. Piuttosto che cercare di posizionarsi per parole chiave di una sola parola come questa, punta su qualcosa che abbia più senso per ciò che offri, sia che si tratti di "tecnico sanitario" - "tecnico di farmacia" - "tecnico di computer" e così via. Tieni a mente la regola che le parole chiave devono corrispondere al contenuto della pagina a cui sono assegnate. In caso contrario, è più probabile che i tuoi potenziali visitatori lascino il tuo sito web, che a sua volta danneggia la tua frequenza di rimbalzo. O che non ti classificherai in alto perché le tue parole chiave non vengono visualizzate o non corrispondono alla pagina del tuo sito web.

Assicurati di avere parole chiave più specifiche che mirano specificamente ai servizi e ai prodotti che hai da offrire per eliminare i concorrenti irrilevanti e per ottenere più visitatori qualitativi che hanno una maggiore probabilità di acquistare il tuo prodotto o fare uso del tuo servizio.

Come abbiamo detto prima, le prime 3 parole chiave ad alta priorità dovrebbero essere un po' più generali rispetto al resto delle parole chiave, ma il trucco è quello di non renderle troppo generali perché non si vuole danneggiare la frequenza di rimbalzo o avere concorrenti irrilevanti con cui competere.

Hai domande su altri argomenti? Abbiamo altri articoli su altri argomenti

https://help.rankingcoach.com/

Hai trovato la risposta?