Ora che la tua campagna pubblicitaria è in corso, devi tenerla d'occhio per assicurarti che funzioni bene e fare aggiustamenti in tempo, se necessario. Ma come misurare se le tue pubblicità stanno facendo il loro lavoro? Per aiutarti a monitorare le prestazioni della tua campagna pubblicitaria su Google, rankingCoach ti dà accesso a informazioni preziose sulle tue pubblicità, le tue parole chiave e la tua spesa di budget. Non sai dove guardare? Basta cliccare su " Rapporti " nel menu a sinistra della tua dashboard e cliccare su " Google Ads ".

In questo articolo ti daremo un'idea di quali metriche chiave potrai utilizzare per analizzare se la tua campagna funziona come dovrebbe. Se hai bisogno di aiuto per essere sicuro di comprendere ogni sezione della tua pagina dei rapporti di Google Ads, dai un'occhiata a questo articolo.

La prima cosa da tenere a mente è che le metriche su cui ti concentrerai dipenderanno dall'obiettivo della tua campagna. Le aziende stanno infatti organizzando campagne pubblicitarie per ogni tipo di motivo. Cosa stai cercando di ottenere con questa campagna? Se il tuo obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza del tuo marchio, ad esempio, dovresti prestare attenzione al numero di visualizzazioni. Se il tuo obiettivo è quello di aumentare il traffico verso il tuo sito web, allora dovresti monitorare il numero di click che ottieni e il tuo CTR. Ora vediamo cosa sono tutte queste metriche e cosa significano per la performance della tua campagna.

Un primo elemento importante da considerare è il numero totale di visualizzazioni. Questo ti dà un'idea della portata delle tue pubblicità. Il numero di visualizzazioni che ottieni dipende anche dal budget che hai scelto e dalle parole chiave che hai selezionato. Più alto è il tuo budget giornaliero, più le tue pubblicità saranno visualizzate nei risultati di ricerca. Inoltre, le tue pubblicità vengono visualizzate solo quando gli utenti inseriscono delle domande che corrispondono alle tue pubblicità. Ciò significa che le parole chiave mirate portano probabilmente a meno visualizzazioni rispetto alle parole chiave molto generiche, semplicemente perché vengono utilizzate di meno. Se hai l'impressione di non ottenere abbastanza visualizzazioni, prova a scegliere altre parole chiave o ad aumentare il tuo budget giornaliero. Tuttavia, ricorda che devi pagare per ogni click e devi assicurarti che le tue pubblicità raggiungano il pubblico giusto, quindi scegli solo parole chiave che rappresentino effettivamente ciò che hai da offrire ai clienti.

Oltre al numero di visualizzazioni, bisogna tenere conto anche del numero totale di clic. Questo ti dà una buona idea di quanto le tue pubblicità funzionino bene e di quanto traffico portano al tuo sito web. Il numero di clic può essere difficile da analizzare in quanto tale, quindi c'è un'altra metrica che puoi usare per vedere se le tue pubblicità funzionano come dovrebbero. Si chiama CTR (click-through rate). Il CTR serve a misurare l'impegno dei clienti e ti dà in percentuale la percentuale di utenti che hanno visto le tue pubblicità e che ci hanno effettivamente cliccato su.

Per calcolare il CTR, è sufficiente dividere il numero di clic per il numero di visualizzazioni e moltiplicare il totale per 100. Se, ad esempio, si hanno 35 click e 2000 visualizzazioni, si ha un tasso di click dell'1,75% (35 ÷ 2000 x 100).

Un alto CTR è il segno di una campagna ben riuscita. Il CTR medio per le campagne pubblicitarie di Google Ads si aggira intorno al 2%. Tuttavia, si noti che il CTR medio può variare notevolmente da un settore all'altro, poiché alcuni settori sono più competitivi di altri. Pertanto, cerca di trovare dei parametri di riferimento specifici per il tuo settore prima di saltare a qualsiasi conclusione sulle prestazioni della tua campagna.

Se pensi che il tuo CTR sia troppo basso, ci sono alcune cose che puoi fare per cercare di migliorarlo:

  • Un punteggio CTR basso di solito indica che il testo delle tue pubblicità non è rilevante o non piace ai clienti. Prova a rielaborare i tuoi titoli e le tue descrizioni e assicurati che siano rilevanti per le parole chiave che hai scelto.

  • Dai un'occhiata alle tue parole chiave e assicurati che siano sufficientemente mirate. Se le persone non stanno cliccando sulle tue pubblicità, forse è perché non stai offrendo quello che cercano.

  • Aggiungi estensioni alle tue pubblicità, le persone saranno più propense a cliccare su di esse. Hai bisogno di aiuto per trovare dove aggiungere estensioni ai tuoi annunci? Clicca su "Google Ads" nel menu a sinistra della tua dashboard e poi clicca su " Estensioni".

  • Includi le chiamate all'azione nei tuoi testi pubblicitari per chiedere agli utenti di cliccare sulle tue pubblicità.

Tutte le metriche sopra menzionate ti permettono di avere una buona visione d'insieme dell'andamento generale della tua campagna. Tuttavia, se vuoi davvero ottenere il massimo dalle tue pubblicità, devi andare oltre e analizzare le prestazioni di ogni tua parola chiave, perché è l'unico modo per avere una migliore comprensione di ciò che deve essere cambiato.

Vai alla sezione "Parole chiave più performanti" della tua pagina dei rapporti sulla pubblicità. Qui troverai un elenco di tutte le parole chiave per le quali le tue pubblicità hanno ricevuto clic e visualizzazioni. Si prega di notare che in questa sezione verranno visualizzate solo le parole chiave che hanno generato clic e visualizzazioni. Cancella le parole chiave che non hanno generato visualizzazioni o click e quelle con il CTR più basso.

Se noti che stai ricevendo molti click e traffico dalle tue pubblicità, ma hai la sensazione che non si stiano convertendo in un numero sufficiente di vendite o iscrizioni alla newsletter, potrebbe significare che la tua campagna non è rivolta al pubblico giusto e potresti aver bisogno di regolare alcune delle tue impostazioni. Dai un'occhiata a questo articolo per saperne di più.

Infine, ma non meno importante, gli approfondimenti di Google Analytics possono dirti molto sulle prestazioni della tua campagna pubblicitaria, quindi non dimenticare di accedere al tuo account Google Analytics una volta ogni tanto. Dopo aver attivato le tue campagne pubblicitarie, controlla la tua frequenza di rimbalzo. Se il tuo CTR è buono ma noti un grande salto nella tua frequenza di rimbalzo, potresti dover fare alcuni aggiustamenti alle tue pubblicità. Infatti, potrebbe essere il segno che anche se le tue parole chiave e le tue pubblicità stanno attirando potenziali clienti, gli utenti non riescono a trovare quello che cercano. Il problema potrebbe derivare dal fatto che le tue pubblicità non rispecchiano correttamente ciò che hai da offrire con il contenuto della pagina o che non stai reindirizzando gli utenti alla pagina giusta del tuo sito web. Non commettete l'errore di reindirizzare sempre le persone alla tua homepage. Se stai pubblicizzando un prodotto speciale, dovresti collegarti a questa pagina di prodotto speciale nelle tue pubblicità perché è quello che i potenziali clienti vorranno trovare. Se finiscono sulla tua homepage, potrebbero pensare di essere sul sito sbagliato o semplicemente essere troppo pigri per prendersi il tempo di cercare la pagina giusta e se ne andranno. Puoi modificare tutti gli elementi delle tue pubblicità, incluso l'URL, cliccando sull'icona a forma di matita che appare quando passi il mouse su una delle proposte di pubblicità.

Ora hai tutti gli strumenti necessari per misurare e capire come sta andando la tua campagna. Non dimenticarti che, affinché tale analisi sia rilevante, deve essere effettuata in un periodo di tempo significativo. Non prendere decisioni dopo uno o due giorni, aspetta almeno una settimana. Si prega inoltre di notare che Google tiene conto anche della qualità dei tuoi contenuti per determinare quando e dove visualizzare le tue pubblicità, quindi non dimenticare di lavorare all'ottimizzazione del tuo sito web. Clicca qui se vuoi saperne di più su come fare SEO con rankingCoach.

Per qualsiasi domanda, si prega di contattare il nostro team di supporto, siamo più che felici di aiutarti.

Hai altre domande? Abbiamo altri articoli su altri argomenti:

https://help.rankingcoach.com/


Hai trovato la risposta?