rankingCoach è progettato per aiutarvi a migliorare le classifiche SEO del vostro sito web. Dal suo lancio, alcuni anni fa, l'applicazione è stata costantemente migliorata con l'aggiunta di nuove funzionalità per aiutarvi a ottimizzare il vostro sito web e migliorare la vostra visibilità nei risultati organici di Google. Se sentite di aver bisogno di aiuto per capire meglio come fare SEO con rankingCoach, date un'occhiata a questo articolo.

Lavorare ai compiti di ottimizzazione del vostro sito web è un buon inizio, ma come potete misurare se i vostri sforzi stanno dando i loro frutti? La risposta è semplice: usando i rapporti completi sulla classifica delle parole chiave che vengono aggiornati quotidianamente!

Nella sezione rapporti della vostra dashboard di rankingCoach, avete accesso a rapporti dettagliati che indicano la posizione organica del vostro sito web nella SERP per ogni parola chiave che avete scelto. Cliccate su " Rapporti " nel menu a sinistra e poi su " Motori di ricerca " per trovarlo.

Come leggere i miei rapporti?

Il primo rapporto in cui vi imbattete vi offre una panoramica della classifica del vostro sito web per ciascuna delle vostre parole chiave oggi (prima colonna a sinistra), una settimana fa (seconda colonna) e un mese fa (terza colonna). L'ultima colonna vi dà un'idea dell'evoluzione del volume di ricerca delle parole chiave negli ultimi mesi. Cliccando sulle parole chiave si apre una finestra pop-up con informazioni supplementari. Qui potete trovare uno screenshot del frammento del vostro sito web nelle pagine dei risultati di Google, nonché i dati relativi al potenziale della parola chiave (volume di ricerca, risultati su Google, costo per click di Google Ads ...).

Si prega di notare che questi risultati potrebbero non essere esattamente come quelli che si ottengono se si effettua una ricerca dal proprio browser. Infatti, Google cerca di personalizzare il più possibile i risultati che vi offre tenendo conto delle vostre preferenze. Se cercate spesso il vostro sito web, è più probabile che Google lo visualizzi in una posizione più prominente nei risultati di ricerca che ha personalizzato per voi. Leggete questo articolo se volete saperne di più su questo argomento.

Un trattino nel rapporto indica che il vostro sito web non si trova da nessuna parte nei primi 100 risultati (o nelle prime 10 pagine) di Google. Come tale, non mostriamo le classifiche oltre la posizione 100.

Potreste anche aver notato delle piccole frecce verdi e rosse nei vostri rapporti. Che cosa rappresentano? Una freccia verde che punta verso l'alto indica che le vostre classifiche sono migliorate e una freccia rossa che punta verso il basso che le vostre classifiche sono diminuite.

Potreste anche aver visto una piccola spilla rossa accanto alla vostra posizione in classifica quando il vostro sito web si trova nelle prime 3 posizioni di Google. Ciò significa che la vostra pagina Google My Business viene visualizzata nei risultati di Google Maps al di sopra dei risultati organici nella SERP (come si vede sotto). Volete saperne di più su Google My Business? Cliccate qui.

Un piccolo menu a tendina nella parte superiore di ogni rapporto offre la possibilità di passare dai dati nazionali a quelli locali. Potete gestire le vostre località cliccando sull'icona della piccola chiave inglese.

E gli altri rapporti?

Il secondo rapporto vi offre una panoramica dettagliata dell'evoluzione delle vostre classifiche negli ultimi 30 giorni. Potrai vedere in quale posizione esatta il tuo sito web si classificava ogni giorno.

You might notice that your rankings are constantly fluctuating from one day to another. Don’t worry, this is totally normal. We will get to this in the next section below so keep reading if you want to know more about it.

The third and last report gives you data about your competitors. You get to compare your website’s rankings with theirs for each of your keywords. In order to get relevant data in this table, you have to pick your competitors carefully. Choose realistic companies that are similar to yours in size and that target the same audience as you do.

Perché le mie classifiche vanno su e giù?

Le classifiche tendono a fluttuare da un giorno all'altro ed è del tutto normale. In realtà, più il vostro sito web si posiziona in basso nelle pagine dei risultati, più è probabile che si verifichino maggiori fluttuazioni. Anche i siti web che sono arrivati in cima alle pagine dei risultati solo di recente sono più inclini a vedere fluttuare le loro classifiche.

Questi alti e bassi possono essere dovuti a molti fattori, dai cambiamenti negli algoritmi di Google agli aggiustamenti dei contenuti del vostro sito web o al cambiamento della concorrenza.

Quello che dovete tenere a mente è che la SEO è un processo a lungo termine. Pertanto, non dovreste concentrarvi sull'evoluzione quotidiana, ma piuttosto analizzare le vostre classifiche su periodi di tempo più lunghi. Non è perché le vostre classifiche stanno scendendo da martedì a mercoledì che la tendenza generale non è positiva.

Potete anche controllare le classifiche dei vostri concorrenti per vedere se stanno sperimentando lo stesso tipo di fluttuazioni che state sperimentando voi o dare un'occhiata al traffico del vostro sito web. Se i vostri concorrenti vivono le vostre stesse esperienze e se il vostro traffico non è diminuito drasticamente, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico.

Tuttavia, se notate una tendenza generale negativa per diverse settimane, dovreste controllare

  • se Google ha annunciato un grande cambiamento di algoritmo e vedere cosa si può fare per correggere il calo di ranking;

  • se avete un nuovo grande concorrente o se uno dei vostri principali concorrenti ha una nuova strategia SEO e imparare da essa;

  • se avete cambiato l'URL del vostro sito web;

  • se avete perso dei backlink di valore e cercare di recuperarli;

  • se i vostri link e reindirizzamenti interni sono in ordine e correggerli se notate qualche problema;

  • La velocità di caricamento del vostro sito web;

  • Qualsiasi cambiamento di contenuto che potreste aver fatto.

Come mai le mie classifiche non stanno migliorando?

Continuiamo a ripeterlo, ma la SEO richiede tempo e non vedrete risultati da un giorno all'altro. Possono passare diverse settimane o anche diversi mesi prima di vedere dei miglioramenti. Controllate questo articolo se volete saperne di più.

Tuttavia, se avete fatto tutti i compiti e non vedete alcun miglioramento dopo questo tempo, potrebbe essere il momento di adattare la vostra strategia.

Prima di tutto, controllate le vostre parole chiave. Avete scelto molte parole chiave rosse? Il colore della parola chiave vi dà un'idea del suo livello di raggiungibilità. Il verde indica un basso livello di difficoltà, l'arancione un livello intermedio e il rosso un alto livello di difficoltà. Questo significa che le parole chiave rosse sono molto difficili da classificare, soprattutto per le PMI, perché sono utilizzate da moltissimi siti web e potreste essere in competizione con grandi nomi o grandi filiali che hanno un team completo che lavora a tempo pieno al loro SEO. Pertanto, le parole chiave rosse sono spesso parole chiave poco realistiche per le piccole imprese, poiché è improbabile che raggiungano mai i primi posti per loro. Dovreste concentrarvi sulle parole chiave più semplici, verdi o arancioni, che hanno un buon volume di ricerca. Leggete qui se avete bisogno di più aiuto su come scegliere le parole chiave.

Dovete anche assicurarvi che le vostre parole chiave riflettano veramente ciò che state offrendo ai clienti. La priorità di Google è sempre quella di dare all'utente la migliore risposta possibile alla sua domanda. Pertanto, Google non visualizzerà mai il vostro sito web nei risultati di ricerca se il contenuto del vostro sito web non è rilevante per l'utente. Supponiamo che abbiate una libreria a Milano. Non ha senso cercare di classificare la parola chiave " Milano " da sola. Infatti, le persone che scrivono "Milano" in un motore di ricerca non cercano la vostra azienda, probabilmente cercano informazioni sulla città stessa, cosa fare lì, cosa vedere, ecc... ma non specificamente per comprare un libro. Pertanto, Google non giudicherà mai rilevante visualizzare il vostro sito web nei risultati della ricerca della parola chiave "Milano". Non avrete mai la possibilità di vedere il vostro ranking migliorare per questa parola chiave. Dovreste cercare di puntare a parole chiave come "libreria a Milano" o "dove acquistare libri a Milano" che corrispondono meglio a ciò che state effettivamente offrendo ai clienti.

Se il problema non viene dalle vostre parole chiave, potrebbe venire dal vostro contenuto. Dovete ricordarvi di scrivere per gli esseri umani e non per le macchine e i vostri contenuti devono rispondere alle domande più comuni che i vostri visitatori potrebbero avere. Clicca qui se vuoi maggiori informazioni su come scrivere i migliori contenuti. Si dice sempre: "Le parole chiave devono corrispondere al contenuto della pagina a cui sono assegnate".

Ora avete tutte le informazioni necessarie per analizzare i vostri rapporti di rankingCoach e le prestazioni della vostra strategia SEO e per rimettervi in carreggiata se vi rendete conto che la vostra strategia deve essere adattata.

Sentitevi liberi di contattare il nostro supporto se avete domande o se avete bisogno di aiuto. Saremo lieti di aiutarvi!

Altre domande? Qui troverete ulteriori articoli su altri argomenti:

https://help.rankingcoach.com/

Hai trovato la risposta?