Non c'è dubbio che hai sentito tutti i motivi per cui avere Facebook è importante per il tuo business. Con oltre 2 miliardi di utenti attivi al mese, Facebook rimane la piattaforma di social media più popolare. È l'applicazione definitiva per la brand awareness e l'interazione con i clienti attuali e potenziali, ma anche per stabilire la fiducia con i motori di ricerca. Questo è il motivo per cui rankingCoach ti permette di integrare il tuo account Facebook nel tuo account di rankingCoach. 

Facebook e rankingCoach 

Non hai ancora un account Facebook? Non preoccuparti, rankingCoach ha un compito che ti insegnerà come creare un account Facebook.

Nel caso tu abbia un account Facebook esistente che vorresti collegare a rankingCoach, puoi semplicemente andare alla tua dashboard di rankingCoach. Nel menu a sinistra, clicca su "Generale" e poi su "Social Media".

 

Qui puoi collegare il tuo account Facebook a rankingCoach cliccando su " Connetti account". Sulla base dei dati che hai inserito in rankingCoach, l'applicazione suggerirà un account Facebook con i dati corrispondenti. Nel caso in cui questa non sia la pagina Facebook corretta, puoi comunque collegare la tua pagina Facebook corretta.

Si prega di prendere nota che Facebook è una piattaforma di terze parti, quindi abbiamo bisogno di informazioni e certi diritti per poter effettuare la connessione. Ecco tre punti da tenere in considerazione quando si connette la sua pagina Facebook a rankingCoach:

  • Assicurati che tutte queste opzioni siano impostate su "sì". Se non lo sono, si prega di attivare le opzioni per dare i diritti a rankingCoach al fine di collegare la tua pagina Facebook:

  • È necessario avere un certo ruolo in Facebook per collegare la pagina a rankingCoach. In questo caso, è necessario avere i diritti di amministratore per la pagina (o le pagine) che si gestisce in Facebook. Altrimenti ci sarà un errore durante il tentativo di connessione.

  • Se hai già una pagina facebook collegata con noi, e vuoi aggiungerne un'altra o crei un altro progetto e vuoi collegare per la prima volta una nuova pagina facebook su quel progetto, assicurati che quando clicchi su " Connetti account" e appare il pop up, clicchi prima su "Modifica impostazioni" per controllare se il progetto che vuoi collegare con noi è segnato. Ha questo aspetto:


Una volta che il tuo account Facebook è collegato a rankingCoach, potrai avere una panoramica di tutte le tue attività su Facebook nel feed generale di rankingCoach. Inoltre, potrai confrontare le tue attività su Facebook con quelle dei tuoi concorrenti, che saranno visualizzate anche nel tuo feed. Tenere d'occhio le attività di Facebook dei tuoi concorrenti è molto importante per la tua strategia Facebook in quanto questo è un ottimo modo per vedere cosa funziona per le aziende come la tua per ottenere il meglio dalla tua pagina Facebook. 

Si prega di notare che il token di Facebook scade ogni 3 mesi, quindi dovrai seguire di nuovo questi passaggi ogni volta per collegare il tuo account di Facebook ed essere in grado di sincronizzarlo anche attraverso rankingCoach.

Strategia Facebook 

Avere una pagina Facebook per la tua azienda è un buon inizio, ma non basta. Hai bisogno di una strategia adeguata se vuoi che la tua presenza su Facebook dia i suoi frutti! Come per la maggior parte dei progetti, non puoi iniziare a lavorare sulla tua strategia senza fare un po' di ricerca. Chi è il tuo gruppo target? Di cosa hanno bisogno? Cosa vogliono? Cosa vuoi ottenere esattamente con la tua pagina Facebook? Quale messaggio vuoi trasmettere? Solo quando hai un quadro chiaro di questi elementi puoi iniziare a concentrarti sul resto.

Diamo ora uno sguardo ai quattro passi per creare una strategia efficiente per Facebook 

  1. Pianifica i tuoi post: Come nel caso della SEO, la regolarità è un fattore chiave di una strategia di social media vincente. Non ha senso pubblicare nuovi contenuti ogni giorno per due settimane e poi lasciare il tuo account inattivo per tre mesi. I pochi seguaci che potresti aver guadagnato all'inizio hanno molte probabilità di smettere di seguirti se non offri loro contenuti interessanti su base regolare. Devi postare regolarmente per mostrare al pubblico che sei attivo e che sei sempre aggiornato. Il modo migliore per essere sicuri di non dimenticare è quello di pianificare i tuoi post. Programmare almeno uno o due messaggi alla settimana. Ma qual è il giorno migliore per pubblicare qualcosa? Secondo la ricerca di Unmetric basata sull'attività del marchio, Il giovedì mostra il più alto volume di messaggi e interazioni. Le interazioni e i volumi di post sono risultati inferiori durante il fine settimana. Quindi, perché non fare del giovedì uno dei tuoi giorni fissi per fare un post? Ad esempio, il tuo post settimanale sul blog! Ci sono anche alcune ore del giorno in cui i messaggi di marca ricevono il maggior numero di interazioni. La ricerca mostra che questo è tra le 10 e le 11 del mattino. Facebook ha anche una funzione che ti permette di pianificare i tuoi post in anticipo, quindi non hai scuse! 

Potrebbero esserci anche differenze tra le ore di interazione e i tipi di contenuti che pubblichi? Secondo Unmetric, c'è. I post che contengono foto ricevono il maggior numero di commenti tra le 10-11 del mattino e le 14:00, mentre i video post ricevono la maggior parte dei commenti al mattino tra le 9-11 del mattino. 

Tuttavia, la pianificazione dei tuoi post non dovrebbe impedirti di condividere spontaneamente i contenuti quando lo ritieni opportuno. Hai appena ricevuto grandi notizie o è successo qualcosa di divertente in ufficio e vuoi condividerlo con la tua comunità? Non esitate, anche se non era nel tuo calendario o se è il tuo secondo post del giorno, fallo sapere ai tuoi seguaci! 

  1. Pianifica i tuoi post: Come nel caso della SEO, la regolarità è un fattore chiave di una strategia vincente sui social media. Non ha senso pubblicare nuovi contenuti ogni giorno per due settimane e poi lasciare il tuo account inattivo per tre mesi. I pochi seguaci che potresti aver guadagnato all'inizio è molto probabile che smettano di seguirti se non offri loro contenuti interessanti con regolarità. Devi postare regolarmente per mostrare al tuo pubblico che sei attivo e che sei sempre all'avanguardia. Il modo migliore per assicurarsi di non dimenticare è quello di pianificare i tuoi post. Programma almeno uno o due post a settimana. Ma qual è il giorno migliore per pubblicare qualcosa? Secondo la ricerca di Unmetric basata sull'attività del marchio, il giovedì mostra il più alto volume di post e interazioni. Le interazioni e i volumi di post sono più bassi durante il fine settimana. Quindi perché non fare del giovedì uno dei tuoi giorni fissi per fare un post? Per esempio, il tuo post settimanale sul blog! Ci sono anche certe ore del giorno in cui i post del marchio ricevono il maggior numero di interazioni. La ricerca mostra che questo avviene tra le 10 e le 11 del mattino. Facebook ha anche una funzione che ti permette di programmare i tuoi post in anticipo, quindi non hai scuse!

    Potrebbero esserci anche delle differenze tra le ore di interazioni e i tipi di contenuto che pubblichi? Secondo Unmetric, ci sono. I post che contengono foto ricevono la maggior quantità di commenti tra le 10:00 - 11:00 e 13:00 - 14:00 , mentre i post video ricevono più commenti al mattino sono tra le 9:00 - 11:00.

    Tuttavia, la pianificazione dei tuoi post non dovrebbe impedirti di condividere spontaneamente i contenuti quando pensi che sia appropriato. Hai appena ricevuto una grande notizia o è successo qualcosa di divertente in ufficio e vuoi condividerlo con la tua comunità? Non esitare, anche se non era nel tuo calendario o se è il tuo secondo post del giorno, fallo sapere ai tuoi follower!

  2. Scegli i tuoi contenuti con cura: Il contenuto che condividi sui social media è ovviamente un fattore determinante per il tuo successo su Facebook. È ciò che fa risaltare il tuo profilo tra migliaia di altri, è ciò che fa sì che la gente voglia di seguirti, quindi sii creativo! Cerca di usare frasi accattivanti e diversi tipi di post come testi, immagini o video. È anche possibile utilizzare la funzione video in diretta di Facebook. Pubblicare contenuti rilevanti e interessanti per il tuo pubblico di riferimento e con cui i tuoi seguaci vorranno interagire. Non cercare di vendere solo i tuoi prodotti o servizi. La tua pagina Facebook non dovrebbe essere una seconda versione del tuo sito web, deve portare un certo valore aggiunto ai tuoi clienti. Puoi ad esempio offrire consigli o invitare le persone a condividere la loro esperienza su un argomento. Inoltre, cerca di utilizzare gli hashtag quando sono rilevanti e non dimenticare di ottimizzare i tuoi post integrando le parole chiave principali nel tuo contenuto per assicurarti che i tuoi post appaiano quando gli utenti effettuano una ricerca utilizzando le tue parole chiave. Ricorda sempre che la qualità dovrebbe avere la priorità sulla quantità!

  3. Non dimenticare che le interazioni sono essenziali: Una strategia di Facebook può essere efficace solo se si riesce ad ottenere le reazioni del pubblico. Ecco perché devi cercare di far sì che i tuoi clienti interagiscano con i tuoi contenuti attraverso commenti, preferenze e condivisioni. Per farlo, non aver paura di porre loro direttamente delle domande. Puoi anche integrare chiamate ad azione, promozioni o concorsi nei tuoi post, ma cerca di non esagerare, perché è bene dare una spinta alla tua pagina ma non porterà un reale valore aggiunto per i tuoi follower, il che significa che probabilmente non continueranno a seguirti o a interagire con te nel lungo periodo. Non dimenticarti di tenere d'occhio le tue notifiche e cercare di rispondere rapidamente ai commenti o recensioni lasciati dagli utenti, anche se questi sono negativi. Inoltre, prenditi sempre il tempo di personalizzare la tua risposta e non ripetere la stessa risposta, buona o cattiva. I tuoi seguaci non sono gli unici con cui dovresti cercare di interagire, cerca di seguire altre aziende o organizzazioni rilevanti nel tuo campo e non esitare a commentare, o condividere i loro messaggi se li trovi rilevanti. Tuttavia, tieni sempre presente che alcune cose sono meglio non condivise se non vuoi perdere alcuni clienti. A seconda del tuo target di riferimento, potresti voler evitare post controversi legati alla politica o alla religione, ad esempio. Infine, ma non meno importante, non dimenticare di mettere un pulsante di condivisione di Facebook sul tuo sito web per dare ai tuoi visitatori la possibilità di condividere proattivamente i tuoi contenuti, se lo desiderano!

  4. Monitora e regola la tua strategia: Le abitudini, i gusti e i comportamenti delle persone cambiano nel tempo e ogni strategia deve essere adattata ad un certo punto e la tua strategia di Facebook non fa eccezione! Devi monitorare ciò che funziona e ciò che non funziona per rivedere il tuo approccio per soddisfare in modo più preciso le esigenze e le aspettative del tuo pubblico. Ma come farlo? La tua pagina aziendale su Facebook ha una funzione di insight che ti fornisce statistiche interessanti sul tuo profilo e sulla performance dei tuoi post. Hai accesso alle informazioni generali sul numero di impressioni, il numero di interazioni e la portata dei tuoi post. È inoltre possibile ottenere dati più dettagliati su ciascuna delle tue pubblicazioni. Hai difficoltà a trovare nuove idee? Non esitate a dare un'occhiata a ciò che sta facendo la concorrenza. Non c'è niente di male nel cercare qualche ispirazione! 

 

Ora che sai come costruire una strategia efficace su Facebook, è il momento di mettersi al lavoro! Puoi anche applicare la stessa strategia di base ad altre piattaforme di social media come Twitter, Instagram o LinkedIn. Tuttavia, ricorda che ogni piattaforma ha le sue specificità, quindi cerca di sfruttarla al meglio e pensa a pubblicare contenuti diversi su canali diversi. I clienti che ti seguono su più di una piattaforma potrebbero stancarsi di vedere lo stesso post tre o quattro volte. 

In caso di domande, contatta il nostro team di supporto, saremo lieti di aiutarti. 

Domande su altri argomenti? Abbiamo altri articoli su altri argomenti:

https://help.rankingcoach.com/

Hai trovato la risposta?