Nel novembre 2016, Google ha annunciato l'inizio del processo per rendere il loro indice mobile first. L'indicizzazione mobile-first significa che Google utilizza prevalentemente la versione mobile del contenuto per l'indicizzazione e il posizionamento. Dal momento che la maggior parte delle ricerche sono fatte e sono state fatte principalmente da smartphone o dispositivi mobili, è normale che Google abbia pensato che questo sarebbe stato un modo migliore per assicurarsi che i siti web siano mobile friendly e, quindi, l'esperienza dell'utente smartphone sia migliorata. Nel 2019 tutti i nuovi siti web erano già indicizzati mobile-first e il lancio di tutti i siti web per essere sotto l'indice mobile-first è stato detto che sarà nel marzo 2021.

Come ha dichiarato Google:

"I nostri algoritmi alla fine useranno principalmente la versione mobile del contenuto di un sito per posizionare le pagine di quel sito, per capire i dati strutturati, e per mostrare snippet di quelle pagine nei nostri risultati. Naturalmente, mentre il nostro indice sarà costruito da documenti mobili, continueremo a costruire una grande esperienza di ricerca per tutti gli utenti, sia che vengano da dispositivi mobili o desktop".

Fonte: https://www.seroundtable.com/google-mobile-first-indexing-deadline-march-2021-30974.html#:~:text=Google's%20revised%20mobile%2Dfirst%20indexing,September%202020%20to%20March%202021.

Come mostrato in questo tweet, il processo è arrivato quasi alla fine. Cioè, anche se non tutti i siti web hanno finito il processo di cambiamento per essere indicizzati come mobile first, ti consigliamo di avere una versione mobile friendly del tuo sito web che sia sempre ottimizzata secondo gli standard di Google. Ecco perché ti portiamo le migliori pratiche che ti aiuteranno a rimanere in cima ai risultati di Google:

  • Assicurati di avere un design reattivo. Questo significa che il tuo sito web ha una versione mobile che adatta il contenuto allo schermo di un dispositivo mobile al fine di renderlo più piacevole per l'utente mobile.

  • Assicurati che i Googlebot possano accedere e visualizzare il tuo contenuto. Usa gli stessi meta tag robots sia su desktop che su mobile. Puoi usare lo strumento di test robots.txt per verificare che la tua versione mobile sia accessibile da Googlebot.

  • Assicurati che il contenuto sia lo stesso su desktop e mobile. Non ci dovrebbe essere più contenuto nel sito desktop che nel tuo sito mobile. Usa anche le stesse intestazioni. Se non è così, puoi aspettarti una certa perdita di traffico poiché Google non otterrà tante informazioni dalla tua pagina come prima.

  • Controlla i tuoi dati strutturati in modo che i tuoi siti mobile e desktop abbiano gli stessi. I dati strutturati sono ciò che Google Search usa per scansionare il tuo sito web e capirne il contenuto. Puoi usare lo strumento di test dei dati strutturati per digitare entrambi gli URL (versione desktop e mobile) per assicurarti che tutto sia corretto.

  • Controlla che entrambe le versioni abbiano gli stessi meta dati: meta titoli e meta descrizioni.

  • Controlla il contenuto visivo:

    • Immagini: usa immagini di alta qualità (non troppo piccole o a bassa risoluzione). Assicurati che gli url non cambino e usa lo stesso testo alt per le immagini sui siti desktop e mobile e usa un formato supportato.

    • Video: non usare url che cambiano per i tuoi video; usa formati supportati e gli stessi dati strutturati per i tuoi video sia su desktop che su mobile. Posiziona inoltre il video in una posizione che sia facile da trovare e visualizzare per gli utenti mobili.

  • Velocità di caricamento. Il tempo che il tuo sito web impiega per caricare il contenuto è ancora un fattore cruciale che determinerà il tuo bounce rate (visitatori che lasciano la tua pagina) e alla fine quanto traffico e ricavi avrai. Al momento, la velocità di caricamento ottimale sui telefoni cellulari dovrebbe essere inferiore a 3 secondi. Per aiutarti a scoprire e ottimizzare gli elementi che possono aumentare la velocità di caricamento della versione mobile del tuo sito puoi controllare questi strumenti gratuiti: PageSpeed Insights, Lighthouse or AMP page experience guide

Per informazioni più dettagliate sulle migliori pratiche di Google su mobile-first, clicca qui.

Dato che ci sono più fattori da prendere in considerazione quando si ottimizza la versione mobile del tuo sito web, non esitare a dare un'occhiata a questo articolo con consigli che possono aiutarti a migliorare ancora di più la tua versione mobile-friendly e rimanere sempre davanti alla concorrenza!

Prendi nota che puoi controllare la tua indicizzazione mobile con Google Search Console. Lo stato viene mostrato nella pagina delle impostazioni, così come nello strumento di ispezione degli URL, quando si controlla un URL specifico per quanto riguarda il suo crawling più recente. Se il tuo sito web non è indicizzato mobile-first, ti consigliamo di ottimizzarlo secondo le migliori pratiche di cui sopra per assicurarti che possa essere indicizzato da Google.

Per qualsiasi altra domanda, si prega di contattare il nostro team di supporto, saremo lieti di aiutarti.

Hai domande su altri argomenti? Abbiamo altri articoli su altri argomenti

https://help.rankingcoach.com/it/

Hai trovato la risposta?