La SEO è incentrata sui contenuti. Questa è una dichiarazione che probabilmente avrai sentito molte volte, ma creare buoni contenuti è più facile a dirlo che a farlo. Che cosa può essere definito come contenuto "buono"? Come puoi scrivere contenuti che ti aiuteranno davvero ad aumentare il traffico sul tuo sito web e ad assicurare le conversioni? Questo articolo ti dà consigli su come creare la migliore strategia di contenuti! 

Una domanda che si pone molto spesso è: ho sentito che i nuovi contenuti fanno bene alla SEO, quindi quante volte dovrei pubblicare nuovi articoli? Beh, è vero che i nuovi contenuti vanno bene per la SEO, ma perché questo abbia un impatto positivo sulle tue classifiche, devi prestare attenzione a due cose: qualità e regolarità. Non ha senso pubblicare nuovi contenuti ogni settimana se non si ha il tempo di scrivere articoli interessanti e di qualità che abbiano veramente un valore aggiunto per i propri clienti. Quindi non dimenticate di anteporre la qualità alla quantità e cercate di programmare le pubblicazioni regolari! 

Ora, andiamo al nocciolo della questione: di cosa dovresti scrivere e come dovresti scriverlo?

Prima di tutto, come capita spesso con la SEO, devi costruire il tuo contenuto intorno alle parole chiave. Come specialista del tuo settore, è molto probabile che tu utilizzi spesso una terminologia di cui la maggior parte di noi non ha mai sentito parlare. Mettiti quindi nei panni del tuo cliente e cerca di trovare le parole chiave che persone senza una conoscenza approfondita del tuo settore sceglierebbero per cercare prodotti, servizi o informazioni relative al tuo settore. 

Una volta definite le parole chiave, è possibile iniziare a scrivere. Ricordati che devi scrivere contenuti che piaceranno sia ai clienti che ai motori di ricerca. La missione dei motori di ricerca è quello di dare ai suoi utenti i migliori risultati possibili abbinando le loro richieste. Pertanto, è necessario prevedere l'intenzione dei tuoi visitatori al fine di scrivere contenuti che daranno loro una risposta alle loro domande. Devi chiederti cosa stanno effettivamente cercando quando usano una parola chiave precisa. Anche se il tuo obiettivo è vendere, ricorda che l'obiettivo dell'utente non è sempre quello di acquistare. Questo è il motivo per cui avere un blog può essere molto interessante per la tua azienda. 

Il tuo sito web dovrebbe riguardare la vendita dei tuoi prodotti e descrivere la tua azienda. Dovresti ottimizzare le tue pagine e le descrizioni dei prodotti per dare ai clienti che desiderano acquistare un prodotto tutte le informazioni di cui hanno bisogno. Tuttavia, alcuni clienti sono forse solo alla ricerca di consigli, informazioni o idee e questi sono argomenti che si possono facilmente trattare negli articoli del blog. 

Ma se gli utenti che stai prendendo di mira non sono disposti ad acquistare quello che stai offrendo, come può un blog aiutare la tua azienda? Beh, non è perché non sono interessati ad acquistare qualcosa ora che non lo saranno in futuro e avere un blog ha molti vantaggi: 

  • Il suo contenuto è buono per la SEO e aiuta a migliorare le tue classifiche. 

  • Dimostra la tua esperienza e costruisce la fiducia attorno al tuo marchio  

  • Può essere utilizzato per pubblicizzare i tuoi prodotti 

  • È la piattaforma perfetta per collaborazioni e scambio di contenuti.

Supponiamo che tu coltivi prodotti biologici e sei stanco di dipendere sempre da supermercati e altri rivenditori, quindi decidi di iniziare a vendere direttamente ai clienti finali e crei un sito web. La concorrenza in questo settore è molto alta e non è facile per le PMI distinguersi. Pertanto, per cercare di ottenere traffico da un pubblico più vasto, potresti creare un blog in cui i tuoi contenuti non saranno focalizzati esclusivamente sulla vendita dei tuoi prodotti, ma anche sul fornire agli utenti di internet informazioni interessanti che potrebbero essere alla ricerca di informazioni interessanti. Potresti, ad esempio, scrivere un articolo sulla differenza tra agricoltura biologica e non biologica o dare consigli agli appassionati di giardinaggio su come prendersi cura delle loro verdure o sul momento migliore dell'anno per piantare. Potresti anche chiedere a uno chef di un ristorante vicino che lavora con i tuoi prodotti di condividere una ricetta e qualche consiglio di cucina in un articolo. Potrebbe essere una buona maniera per promuovere la qualità dei vostri prodotti attraverso una collaborazione che dà un reale valore aggiunto ai vostri visitatori. La prossima volta che queste persone cercheranno di acquistare verdure biologiche, avranno maggiori probabilità di visitare il tuo sito web in quanto hai già dimostrato la tua esperienza e la tua affidabilità. 

Quando scrivi contenuti, tutto ciò che conta è che tu rimanga concentrato sui tuoi clienti e su ciò che vogliono o di cui hanno bisogno.  

Infine, ma non meno importante, non dimenticare la SEO tecnica. Che sia sul tuo sito web o sul tuo blog, ogni volta che pubblichi un nuovo articolo, assicurati di scrivere almeno 300 parole e di utilizzare le intestazioni per strutturare il tuo testo. Inoltre, ricordati di aggiungere una meta descrizione e un meta titolo e di ottimizzare le tue immagini

È giunto il momento di mettersi nei panni del cliente e iniziare a scrivere contenuti efficaci e interessanti! 

Se hai delle domande, contatta il nostro team di supporto, saremo lieti di aiutarti! 

Altre domande? Abbiamo più articoli su diversi argomenti 

https://help.rankingcoach.com/


Hai trovato la risposta?